I nostri sponsors

Stampa

Il Gruppo Folk Pro Loco di Gergei

Scritto da Comitato SettantaDue. Postato in Festa Religiosa

L’Associazione Turistica Pro Loco di Gergei nel2003 haattuato il recupero e la ricostruzione del costume tradizionale del paese dopo un lungo lavoro di ricerca, da questo impegno è derivata la nascita al suo interno del Gruppo Folk di Gergei che, dopo un anno di preparazione, si è esibito alla festa di Santa Maria a Gergei, alle feste dei paesi vicini, al matrimonio Selargino nell’estate del 2006 e 2009 e ha partecipato alla 351^ Festa di Sant’Efisio a Cagliari e alla 107^ e 109^Sagra del Redentore a Nuoro.

Il gruppo si esibisce in balli folkloristici che possono risalire con certezza alla fine dell’ottocento e in balli e figure coreografiche proprie della nostra tradizione. Il gruppo si impegna nella tutela del patrimonio musicale e culturale antico di Gergei e della Sardegna in generale.

Descrizione del Costume.

Costume da donna

"Sa Camisa":  In cotone bianco finemente ricamata ad ago con filo bianco, sia sulla scollatura sia sul davanti,                                                               arricchita da piccole pieghe.

"Sa Gunnedda" In stoffa di "abbordau" a strisce rosse e blu, ornata nel fondo da una striscia orizzontale.

"Su Deventalli" Di seta o cotone con vivaci e ricchi ricami sul bordo, realizzati a mano. (grembiulli bonu)

"Su Gipponi" giubetto di cotone, lana  o taffetà in tinta unita o a fiori su tono ornato da velluttini e trine

"Su Cossu" corpetto in broccato, di svariati colori, blu viola verde e nero abbottonatura a ganci o a lacci.

"Su Muccadori de conca" di seta cotone o lana di vari colori avorio, marron o verde

"Su Sciallu" ampio in lana o cotone di color nero o marrone con ricchi ricami eseguiti a mano così pure la frange (su sciallu bonu)

" Is Prendas" erano per lo più in corallo grezzo e granati, bottoni in oro o argento per adornare la camicia.

 

Costume da uomo

 " Sa Berritta"  ha "duus fundus" in orbace o panno spesso fermata al capo con un fazzoletto piegato a triangolo

"Sa Cammisa" in cotone o in lino ampia, con collo a "zughittu" o con un piccolo colletto, il davanti è ornato da piccole pieghe.

"Is crazonisi" di cotone o lino bianco,da fermare dentro "Is crazzas" di orbace nera, tenute ferme da due fasce

"Is crazonisi de arroda" gonnellino a pieghe in orbace cun "s'arretranca"

"Sa giacchetta e su cropettu" sempre in orbace nero profilati con sbiecco di cotone.